I AM AGLOW IN LOVE AND LIGHT

Rosalia Stellacci

Category: Lezioni Yoga Sutra


Yoga Sutra–Lezione 13

23. Īśvara-pranidhānād vā

Dio/ col ‘situarsi’ in Dio ; dedicandosi devotamente a, rinunciando a se stessi oppure rassegnandosi a Dio.
Ovvero all’abbandono a Dio.
E’ possibile raggiungere il samādhi anche seguendo un’altra via, il semplice abbandono all’Īśvara. Ogni nostra richiesta rivolta all’Īśvara viene esaudita, ogni nostra preghiera, ogni chiarimento, qualunque cosa la nostra mente pensi, tale pensiero [...]

Yoga Sutra – Lezione 12

21. Tīvra-saṃvegānām āsannaḥ.
di coloro il cui desiderio è fortemente intenso/ che siede vicino ; molto prossimo
Esso (il samādhi ) è vicinissimo a coloro il cui desiderio è grandemente intenso.

22. Mṛdu-madhyādhimātratvāt tato ‘pi viśeṣaḥ
(per in fatto di essere) leggera; molle / media; moderata / (e) intensa o possente / da ciò; dopo di ciò/ anche; persino/ [...]

Yoga Sutra–Lezione 11

19. Bhava-pratyayo videha-prakṛtilayānām.
(per) nascita; esistenza oggettiva / provocato / ‘senza corpo, disincarnato’ / dell’immerso-nella-prakṛti; di chi è assorbito nella prakṛti.
Di coloro che sono videha e prakṛtilaya la nascita è causa.
In questo sutra viene definito un tipo di yogi che riesce a raggiungere l’estasi non come risultato dell’autodisciplina, ma grazie ad una capacità naturale dovuta alla [...]

Yoga Sutra – Lezione 10

17. Vitarka-vicārānandāsmitānugamāt saṃprajñātaḥ.
(del) ragionamento; argomentazione/ deliberazione; riflessione/ beatitudine;gioia/ (e;o) l’io-sono; egoità, senso di individualità; senso del puro essere/ per accompagnamento; con associazione/ samādhi con prajñā o coscienza.
Il saṃprajñāta samādhi è quello cui si accompagnano il ragionamento, la riflessione, la beatitudine e un senso del puro essere.
18. Virāma-pratyayābhyāsa-pūrvaḥ saṃskāra-śeṣo’nyaḥ.
cessazione; lasciar cadere/ contenuto della mente/ [...]

Yoga Sutra – Lezione 9

 
15.Dṛṣṭānuśravika-viṣaya-vitṛṣṛṣṇasya vaśīkāra-saṃjñā vairāgyam

(per) ciò che si vede (in questo mondo); visibile; fisico/ (e) udito; promesso nelle scritture; rivelato/oggetti/ si colui che ha cessato di aver sete/ consapevolezza della padronanza perfetta dei (desideri) / non attaccamento; distacco.
La consapevolezza della padronanza perfetta (dei desideri) nel caso di chi abbia cessato di anelare agli oggetti, visibili o [...]

Yoga Sutra – Lezione 7

7. Pratyakṣānumānāgamāḥ pramāṇāni.
cognizione diretta;evidenza dei sensi/ inferenza /(e) testimonianza; rivelazione/ fatti provati e accertati.
(I fatti della) retta conoscenza (si basano) sulla cognizione diretta, sull’inferenza o sulla testimonianza.
Possiamo ottenere una giusta conoscenza della realtà attraverso tre fonti:
Dal contatto dei nostri sensi con l’oggetto della nostra percezione. Se i nostri sensi sono sani, potremo avere una [...]

Yoga Sutra–Lezione 8

12. Abhyāsa-vairāgyābhyāṃ tan-nirodhaḥ
(mediante l’) esercizio costante/ e il non attaccamento, o assenza di desideri, o distacco/controllo; soppressione o inibizione di esse (le citta vṛtti)
La soppressione (delle modificazioni) (si ottiene) mediante l’esercizio costante e il non attaccamento.
Abhyasa vuol dire pratica costante e continua.
Vauragya descrive una condizione mentale di non attaccamento o distacco, di libertà da raga [...]

Yoga Sutra – Lezione 6

5. Vṛttayaḥ pañcatayyaḥ kliṣṭā akishṣṭāḥ
modi/ modificazioni o funzionamenti della mente/ quintuplice; di cinque specie/ penoso, doloroso/ (e) non –penoso.
Le modificazioni mentali sono di cinque tipi, e sono dolorose e non dolorose.
Le vritti rappresentano la manifestazioni della coscienza nelle diverse sfere della vita. Quando guardiamo un albero, una persona o un paesaggio, lo vediamo attraverso [...]

Yoga Sutra – Lezione 5

Continuiamo con la lettura dei sutra:
3. Tadā Draṣṭuḥ svarūpe ‘vasthānam.
Allora/(del) veggente/ nella sua ‘propria forma’ o natura essenziale e fondamentale/ fondazione
Allora il veggente è fondato nella sua natura essenziale e fondamentale.
 
In questo sutra Patanjali descrive il risultato della pratica dello yoga. Abbiamo visto nell’articolo precedente, che lo yoga si propone l’obiettivo di fermare le fluttuazioni [...]

Yoga Sutra – Lezione 4

Iniziamo con la lettura vera e propria del testo.
Abbiamo visto, nelle lezioni precedenti, che il primo capitolo si chiama SAMADHI PADA. Patanjali non inizia ad esporre gli argomenti introduttivi dello yoga, ma parte dalla fine, cioè dallo stato di coscienza finale, quello che vogliamo raggiungere con la pratica dello yoga. Il samadhi è sì [...]

YOGA SUTRA – LEZIONE 3

III capitolo – Vibhuti Pada
La parola Vibhuti è il nome della cenere sacra utilizzata in molte cerimonie devozionali induiste e nel culto di Shiva.  E’ una cenere benedetta che porta l’uomo a raggiungere il distacco dagli interessi terreni e a superare l’illusione della maya per rivolgersi alla verità ultima che sottende l’universo manifesto.
In questo [...]

Yoga Sutra – Lezione 2

STRUTTURA DEL TESTO
Poiché Gli Yoga Sutra sono il testo di base dello yoga, essi contengono tutto ciò che si deve sapere sullo yoga e quindi sull’ uomo, sulla coscienza,  sui poteri della mente, sulla materia e sull’universo. In 196 aforismi e pochissime parole, abbiamo accesso ad una conoscenza infinita, senza limiti, se non quelli presenti [...]

Yoga Sutra – Lezione 1

INTRODUZIONE
Quando ho letto per la prima volta gli Yoga Sutra dieci anni fa, la mia mente non era ancora in grado di comprendere la magnificenza dell’opera alla quale mi stavo avvicinando. In un angolo remoto della mia coscienza sapevo che lo Yoga conteneva in sé tutte le risposte che stavo dall’infanzia cercando ovunque e sapevo [...]